di ENRICO ASTORIO TURETTA 

 

 

L’acqua  scorre pian pianino

dalla sera al mattino

su montagne e colline,

nei pozzi con le monetine.

Gira tutto il mondo

e scopre che è rotondo,

che si chiama terra

e impara che non si fa la guerra.

Girando su e giù

si esalta ancor di più

e vuole scoprire

dove andrà a finire.

Finito il suo viaggio

si troverà con uno scarafaggio

nelle fogne della città

nuotando lì e là.