di MELISSA FRANCESCHETTO

 

 

Tanto tempo fa in un piccolo villaggio della Scozia vicino ad un fiume, viveva un piccolo drago che aveva perso la sua famiglia ed era sempre triste.

Questo drago si chiamava Shen, era di colore azzurro scuro e aveva dei grandi occhi di colore verde come l’erba e indossava degli strani occhiali e aveva delle minuscole ali che non gli permettevano di volare. A scuola i suoi amici lo prendevano sempre in giro perché oltre a non saper volare, non riusciva a sputare fuoco oppure acido, ma solo acqua e quindi era sempre triste però il suo migliore amico Aterg lo sosteneva sempre e lo faceva ridere visto che erano quasi fratelli e vivevano insieme.

Un giorno a scuola il drago Shen e il suo amico Aterg stavano imparando a sputare fuoco e acido,ma il drago Shen non ci riusciva e gli altri invece sì, un altro problema era che lui non sapeva e non riusciva nemmeno a volare però in compenso era il più intelligente della classe e aveva sempre ottimi voti.

Tutte le sere Shen si sforzava sempre di volare e sputare fuoco, ma non ci riusciva neanche un po’ nonostante i molti tentativi e vedendo questo il suo amico Aterg lo aiutava dicendogli di fare un bel respiro e stare calmo, poi di rilassarsi e andare a letto a riposarsi.

Quando il giorno successivo andò a scuola e lo presero nuovamente in giro, si arrabbiò davvero tanto, ma talmente tanto da scagliarsi contro il bulletto Igor che lo prendeva sempre in giro più degli altri ferendolo, quindi la maestra lo mandò dal preside che lo sospese per due giorni.
Due giorni dopo Shen tornò a scuola e chiese scusa al bulletto Igor, che accettò le scuse,ma nonostante tutto, continuò a prenderlo in giro anche se molto meno. Lui però essendo stanco di non saper sputare fuoco, ma solo acqua, andò da un maestro molto bravo per farsi insegnare l’arte del volo e del fuoco.
Quando arrivò dal maestro di nome Ihgard , che era un drago anziano e molto saggio e viveva in solitudine su una collina, gli disse che sputare acqua era un pregio e che solo due draghi al mondo ne erano capaci! Il maestro gli spiego’ perché era così importante:”l’acqua è essenziale per tutti gli esseri viventi perché senza si morirebbe ed è alla base di tutte le forme di vita e senza di essa la terra non avrebbe avuto origine.
L’acqua è molto particolare perché se si studia notiamo che la possiamo trovare in tre stati: solida come nei ghiacciai, liquida come l’acqua del mare e gassosa o aeriforme quando evapora. L’acqua è chiamata anche H2O; quindi dovresti essere orgoglioso della qualità che possiedi”.
Il drago Shen fiero di quello che il maestro Ihgard gli aveva detto andò a scuola tutto felice.
Tutti si accorsero della sua felicità e gli domandarono il motivo. Lui orgoglioso rispose che era andato a parlare dal maestro Ihgard che gli aveva detto che lui era un draghetto speciale perché possedeva una qualità che soltanto due draghi al mondo avevano. Nel sentire quelle parole rimasero tutti stupiti e increduli.

Loro che avevano sempre pensato che sputare acqua fosse un difetto e non un pregio vollero diventare suoi amici.
Da quel giorno draghetto Shen capì che l’essere “diversi” ti rende speciale.